Caffè verde per Dimagrire: Proprietà, Controindicazioni e dove Acquistarlo

Il popolo italiano tende spesso ad essere molto diffidente quando si parla di prodotti capaci di farci perdere peso; al tempo stesso però siamo incuriositi a dismisura da ogni nuova forma di dimagrimento che preveda la massima resa e il minimo sforzo. Per tale motivo, da diverso tempo ci si interroga in merito alle reali funzioni legate al caffè verde: ma che cos’è? E soprattutto ha davvero proprietà dimagrante? Insieme scopriremo quali sono le sue caratteristiche e le proprietà utili per il nostro organismo.

Cos’è il Caffè verde? Le differenze dal caffè classico

Cerchiamo subito di fare un po’ di chiarezza in merito al caffè verde, poiché non possiamo solo trasformarlo in una moda del momento senza prima aver scoperto quali siano le sue reali capacità. Nasce da una miscela di varietà di caffè classiche, è crudo perché non segue il processo di torrefazione: in questo modo ogni chicco mantiene il suo originario colore verde e non diventerà marrone, colore con il quale siamo abituati a vedere il caffè. Ma non è solo un fattore di colore: la torrefazione infatti va a modifica molte proprietà di un seme: in primo luogo cambia sia la quantità che la qualità della caffeina. Ecco allora che il caffè verde contiene molta meno caffeina che non sarà libera, ma unicamente legata all’acido clorogenico, che è un antiossidante grazie al quale la stessa caffeina verrà assorbita molto più lentamente rispetto alla classica tazzina di caffè che beviamo a casa, oppure al bar. Senza dimenticare che resterà così in circolo anche per tempi più lunghi.

Possiamo riconoscere un’altra differenza con il caffè classico, data la presenza dei polifenoli, delle vitamine e dei sali minerali: questi ultimi nel caffè verde sono presenti in quantità molto più abbondanti proprio perché non hanno subito alcun tipo di trattamento. Un ulteriore curiosità è data dal valore del pH e quindi del livello di acidità di un alimento: nel suo caso sarà più alto rispetto al caffè tradizionale e quindi meno acido. Come si traduce tutto questo a contatto con il nostro organismo? Si avrà un effetto meno controproducente a livello gastrico rispetto al caffè tradizionale cui siamo abituati a bere. Caratteristica da non ignorare!

Quali sono le proprietà del caffè verde

Fa davvero dimagrire? Ha realmente proprietà antinfiammatorie? E’ il momento che la leggenda trovi una conferma: grazie a diverse ricerche è stato appurato che assumere giornalmente il caffè verde permetta di avere importanti benefici per il nostro organismo. In primo luogo a livello del metabolismo, poiché questo green coffee è ricco di metilxantine, sostanze tra le quali figura anche la caffeina che permettono una riduzione dell’assorbimento dei grassi: la loro funzione è quella di liberare  il tessuto adiposo dagli acidi grassi che vengono direttamente messi in circolo. Attenzione però: con questo nessuno sta dicendo che il caffè verde faccia dimagrire, per arrivare a quella fase servirà molto ma molto di più. I miracoli non accadono mai soli, ma bisogna impegnarsi per ottenere dei risultati in modo sano ed equilibrato!

Caffè e Caffè Verde per Moka
Naturalmente ricco in Omega3 e Omega6

Voto medio su 17 recensioni: Da non perdere

€ 5.7

Qualora vogliate però seguire un corretto regime alimentare e un regolare allenamento, è certo che questa tipologia di caffè possa diventare un ottimo coadiuvante.

Dispone anche di molte molecole antiossidanti e di vitamine che quindi permettono di sostenere un’azione antinfiammatoria; inoltre agisce sul controllo della glicemia attraverso due fasi: nel primo è coinvolto l’acido clorogenico che riduce la formazione del glucosio, mentre nel secondo è proprio il caffè ad agire sulla mucosa intestinale per poter così diminuire il livello di zuccheri che vengono assorbiti. Tale aspetto risulta essere molto importante per i diabetici o per coloro che devono attentamente controllare i valori ematici del glucosio.

In quali quantità va assunto?

E’ possibile trovare il caffè verde sul mercato sotto forma di semi, di bustine solubili o di capsule. Nel caso dei semi, una volta acquistati dovranno essere pestare in un mortaio fino a ridurli in granuli fini; a quel punto possono essere messi in infusione dentro l’acqua calda per alcuni minuti per poi filtrare la bevanda. Chiaramente le bustine solubili hanno un effetto più pratico e un uso immediato, poiché potremo inserirle nell’acqua come fosse un qualsiasi tè; invece le capsule vanno ingerite insieme a un bicchierone d’acqua. Ma qual è il giusto dosaggio per evitare possibili problemi spiacevoli? Solitamente varia in  base alla formula scelta, che tende quindi anche a cambiare la possibilità di assunzione, per questo bisogna leggere bene sulle confezioni; in linea di massima il preparato va assunto almeno mezz’ora prima dei pasti principali della giornata.

Caffè Verde - 60 Capsule
Integratore alimentare a base di piante e derivati

Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere

€ 30

Parlando in numeri possiamo dire che alcune ricerche effettuate hanno dimostrato che le persone che soffrono di pressione alta e assumevano in media 93 mg al giorno hanno avuto modo di veder ridurre la pressione del sangue dopo circa 28 giorni di trattamento. Se invece parliamo del dosaggio legato alla perdita di peso, con circa 80-200 mg al giorno si può notare una perdita di peso assolutamente moderata in un periodo di 12 settimane. Si parla però di ricerche preliminari, ma i risultati fanno sicuramente ben sperare per il futuro.

Bisogna però precisare che non sono previste particolari controindicazioni anche se si dovesse superare lievemente il dosaggio previsto: chiaramente è sempre meglio attenersi alle dosi giornaliere consigliate. Vista la presenza di caffeina il caffè verde può causare insonnia, nervosismo e un senso di irrequietezza. Il consumo in grandi quantità di caffè potrebbe anche provocare mal di testa, ansia e una percettibile agitazione; è sconsigliato il suo consumo in modo categorico per i bambini e per le donne in stato di gravidanza.

E’ bene avere precauzioni in caso di:

  • Diabete;
  • Gravidanza e allattamento al seno;
  • Disturbi d’ansia;
  • Disturbi della coagulazione;
  • Diarrea;
  • Intestino irritabile;
  • Pressione sanguigna alta;
  • Ossa sottili e osteoporosi.

Detto questo possiamo quindi dire che i benefici del caffè verde, in dosi moderate e sempre controllate, possono solo fare bene al nostro organismo, sicuramente molto meglio rispetto al caffè tradizionale; dall’altra parte però resta ancora impossibile dire con certezza che favorisca la perdita di peso, pur avendo sicuramente un effetto molto importante proprio sul metabolismo.

Dove si Acquista

Puoi acquistare il caffè verde per Moka, Solubine, in Capsule, Grani o Chicchi direttamente online sul sito di Macrolibrarsi a questa pagina (clicca sul link).

Rate this post

Leave a Reply

Scopri gli Estrattori di Succo e le Ricette!
Iscriviti alle newsletter per essere sempre aggiornato su nuovi modelli di Estrattori e scopri le ricette per succhi freschi di Frutta e Verdura!
Rispettiamo la tua privacy e odiamo lo spam quanto te. privacy policy
Don't miss out. Subscribe today.
×
×
WordPress Popup Plugin